Occhialeria

Con l’introduzione di nuove leggi e regolamenti (la normativa EN 1811 del 2004 è un importante riferimento) l’impiego del Nichel nel settore è pressoché scomparso in quanto considerato allergenico. L’Occhialeria ha pertanto convenuto che le parti metalliche degli occhiali non dovessero entrare in contatto con la pelle del viso. Particolari di plastica o silicone dovrebbero proteggere le parti laterali o sopra il naso. 

Con l’obiettivo di migliorare il design delle montature, i depositi elettrolitici dovrebbero rispondere a quattro requisiti fondamentali: 

  • un design accattivante
  • buona resistenza alla deformazione (forma della montatura)
  • una buona resistenza all’usura e al sudore 

Processi

Collaboriamo con le maggiori griffe come Luxottica e Safilo in Italia, Luxury in Francia e numerosi altri partner nella regione francese dello Jura, tutte specializzate nell’occhialeria.

Svariati livelli di qualità definiscono la preparazione degli occhiali:

  • protezione solare o correzione ottica
  • tipo di substrato, a partire dal Maillechort (lega Rame-Zinco-Nichel) fino al Titanio.

I tipi di depositi elettrolitici dipendono dal livello qualitativo richiesto. La Doratura rimane in ogni caso la quintessenza dell’occhialeria. Si applicano soprattutto depositi di leghe Oro-Palladio, come l’AURIUM 298. In particolare questo colore rosé è largamente impiegato dai migliori produttori del settore e per definizione è sinonimo della massima qualità. Il colore riproduce idealmente l’Oro laminato abbandonato a causa dei costi elevati.

Preparazione

Decorativo

Metalli Preziosi

Preparation Decoration Precious Metals

Innovazioni

Con la sostituzione di composti pericolosi e instabili come l’Acido Picrico – esplosivo – COVENTYA ha partecipato al miglioramento della sicurezza e della stabilità degli elettroliti a base di Oro Solfito. 

Grazie alla nostra ricerca, abbiamo eliminato i metalli pesanti dai nostri prodotti, migliorato la distribuzione del deposito e studiato nuove leghe. Abbiamo recentemente lanciato sul mercato nuovi processi di Doratura chiamati EPIDOR, PARADOR e AURANE, che rispondono ai tre maggiori criteri di competitività:

  • maggiore produttività
  • qualità totale
  • protezione ambientale